Eventi cittadini - i fontanari torremaggioresi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Eventi cittadini

Udite, Udite, Udite..... ci sono gli EVENTI CITTADINI: partecipate!!.

_________________________________________


LEGGERE GLI EVENTI SU:Torremaggiore.com/notizie.

____________________________________________________


EVENTO CITTADINO....A MILANO






_______________________________________________________________________________________________________________________






_______________________________________________________________________________________________________________________






_________________________________________________________________________________



Nella prima pagina del sito c'è da anni il logo su:
STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE perchè in Italia ogni tre giorni viene uccisa una donna (la maggioranza da uomini che dicevano di "amarle").

Fino a quando anche una sola donna viene uccisa in un anno,non ci può essere una consolatoria  "giornata di festa" a loro dedicata.

         
Nei 364 giorni rimanenti si dovrebbe lottare insieme uomini e donne perchè non ci sia più violenza sulle donne.

SAREBBE QUESTA UNA VERA FESTA PER LORO E NON L'8 MARZO!!

Il sito, con quel logo, testimonia quotidianamente ad ogni Internauta che lo visita la profonda inciviltà del nostro Paese Italia nei confronti delle donne.


Il curatore del sito







_______________________________________________________________________________________________________________________

[image:image-7]
TANTE FACCE NELLA MEMORIA
 

Roma, 24 marzo 1944
 
335 civili vengono arrestati e fucilati alle Fosse ardeatine da truppe tedesche e fasciste, perché considerati responsabili dell’attentato anti-fascista in via Rasella, in cui 33 soldati SS perdono la vita. L’ordine era che per ogni tedesco ucciso dovevano morire 10 italiani.

 
Torremaggiore, 13 gennaio 2017 - "Tante facce nella memoria
 
Sullo sfondo gli abiti appesi delle vittime e in primo piano sei donne a raccontare il massacro compiuto in silenzio.
 
Non è un testo teatrale, le parole non sono mai state scritte; è un lutto strano, un lutto di figlie, madri e vedove assenti.
Assenti perché per anni non hanno potuto raccontare, perché emarginate, perché parenti di anti-fascisti caduti;
assenti perché madri sole con figli da accudire.
Non avevano avuto neanche il tempo di piangere.
Assenti perché non sapevano nulla, avevano visto arrestare i loro cari, avevano immaginato e anche sperato che fossero stati deportati nei campi di concentramento.
Invece no, un trafiletto su “Il messaggero” il giorno seguente diceva: “L’ordine è già stato eseguito”.
Non restava che riconoscere i cadaveri quasi irriconoscibili.
 
Assenti. Assenti perché dopo anni, durante un’intervista, ancora cercavano di capire, ma ogni particolare era vivo nella memoria. A Roma nel ’44 ci sono state 335 vedove assenti.
 
Emozionante e realistica l’interpretazione delle sei attrici conosciute sugli schermi e applaudite nelle platee di tutta Italia. Sei personalità, sei differenti classi sociali e origini geografiche: Mia Benedetta, Bianca Nappi, Carlotta Natoli, Lunetta Savino, Simonetta Solder e Chiara Tomarelli hanno prestato la loro voce a Marisa Musu, Carla Capponi, Ada Pignotti, Gabriella Polli, alla Simoni, alla Ottobrini e a tutte quelle donne che non hanno potuto raccontare.
 
Il pubblico era commosso e silenzioso, attento, impietrito e alla fine una lacrima e un grande applauso alla raffinatezza di questo “non-spettacolo”.


_________________________________________________________________________________


Torremaggiore, INCONTRO 4 LUGLIO 2013 su Giacomo NEGRI



L' INCONTRO é stato organizzato dal comitato " Belle e Nascoste " ed ospitato dal Centro per le attività culturali Don Tommaso Leccisotti nell'ambito dei " pomeriggi del Galeone " giovedi 4 luglio 2013.
Nello stesso si è illustrato il lavoro di Giacomo Negri (1900/1973), artista torremaggiorese.
La manifestazione si è svolta in una sala al pianterreno del Palazzo Ducale di Torremaggiore, vicino al Museo (chiuso).  
Le foto sono di M. Pavento.

                                                             
___________________________________________________________________________________________________________

                 
L'Inaugurazione del Museo
(Anno 2007)
[image:image-8]

[image:image-9]

___________________________________________


Il Museo
(Anno 2013)

[image:image-1]


Barassi e Ciro Panzone
[image:image-2]

Sala dell'Incontro
[image:image-3]

presenta le Opere di Negri
[image:image-4]

Barassi presenta le Opere di Negri

[image:image-5]


[image:image-6]

Foto di Gruppo al Museo

[image:image-7]
_______________________________________________________


Comunicato Stampa da "Belle e nascoste" del 15 luglio 2013

___________________________________________



_______________________________________




Studio Dr. BARASSI




Sala d'Attesa




Corridoio




Corridoio 1° Piano



Corridoio II



Il Dr.BARASSI in Corridoio



Il Dr. BARASSI al Lettino



La Palestra


_______________________________________



_____________________________________



GRAZIE, CALIFFO! 21 settembre 2013 .


Il gruppo torremaggiorese degli "Age of Time", con Giorgio Barassi alla voce , ha tenuto una serata al Perbacco Wine Bar di Torremaggiore per ricordare Franco CALIFANO , il poeta e cantautore scomparso lo scorso 30 marzo .
La serata è stata dedicata al Califfo, come lo chiamavano tutti, e sono state eseguite  sue canzoni,  intervallate da alcuni monologhi del Maestro, come:"Er Tifoso", "Avventura con un travestito" ed altri .
Il gruppo degli Age of Time è composto da: Giovanni Coppola alla batteria , Emilio De Biase chitarre, Guido Russi basso e Antonio Schiavone chitarre e voce .

Giorgio Barassi
: "Cantare con gli Age of Time mi è piaciuto molto, perché loro sono una importante realtà musicale torremaggiorese , sono davvero bravi ed hanno accettato di buon grado di misurarsi con le canzoni dell' autore di "Minuetto" , "Un grande amore e niente più",   " E la chiamano estate " e di tantissimi altri successi." .

Ecco qualche scatto della affollata serata al Perbacco
____________________________________________________

Il Gruppo "Age of Time" con Giorgio Barassi davanti al Castello Ducale




L'esibizione canora al "Perbacco Wine Bar"




L'esibizione canora al "Perbacco Wine Bar"




L'esibizione canora al "Perbacco Wine Bar"




L'esibizione canora al "Perbacco Wine Bar"


________________________________________________




comunicato stampa - GRAZIE CALIFFO -


Dopo l' inizio dell' avventura per omaggiare Franco Califano e le sue parole scritte per canzoni indimenticabili, il progetto sbarca a Roma.
Il gruppo torremaggiorese degli "Age of Time" ( Antonio Schiavone chitarre e voce, Guido Russi basso, Emilio De Biase chitarre, Giovanni Coppola batteria ) e Giorgio Barassi nella veste di cantante saranno il 30 novembre , sabato, al Villaggio Tognazzi, luogo di attrazione e residenza delle star dello spettacolo negli anni 60 e 70, che ora rivive i suoi fasti grazie alla realizzazione del Marine Village, una struttura elegante e moderna pronta ad accogliere spettacoli e manifestazioni di qualità.

L' iniziativa è stta promossa da una torremaggiorese di successo, la Dottoressa Carola Celozzi, psichiatra, che nell' occasione sarà la promotrice di una raccolta fondi per il progetto "professionalMente", Asl RMf. La serata vedrà anche l' operazione " Smonta la mostra ", un iniziativa curata dal vivace artista Stefano Arciero : fumetti e disegni realizzati nella serata verranno assegnati al pubblico in cambio di una offerta.

Barassi nell' intervista a " il Corriere della Città " di Roma del 24 novembre :

“L’idea di omaggiare Franco Califano l’ avevo in mente da tempo. La sua morte ha accelerato questo desiderio, perché secondo me e molti altri la forza del “Califfo” è stata sempre sottovalutata. “Minuetto”, “Un grande amore e niente più”, “La nevicata del 56″… chi sa davvero che le ha scritte lui? “E la chiamano estate” , “La musica è finita”, “Una serata insieme a te” … quanti sono pronti a riconoscere di sapere che le ha scritte lui, Franco Califano?”.
Barassi difende Il Califfo a tutto campo.
“ Il suo personaggio è stato sempre discusso, spesso accusato senza veri motivi. Ha vissuto a schiena dritta e cantato fino all’ ultimo. Un poeta. Maledetto, ma poeta. Come pochi altri che abbiano lasciato un segno nel Novecento. Lo amava la gente semplice, perché parlava con loro, viveva senza darsi arie da divo, era alla buona”. E la dimostrazione dell’amore da parte della gente Barassi la trova in due semplici parole. “ Mi viene sempre in mente una frase gridata da qualcuno ai suoi funerali, mentre la bara usciva dalla chiesa: “Dàje, Frà!”. Come dire “andiamo avanti”. E’ quello che avrebbe voluto ”.
Invito accolto immediatamente da Barassi, che ha deciso di portare in giro per l’Italia la sua voglia di omaggiare Califano. “Ho sottoposto la mia idea agli "Age of Time", un gruppo pop-rock composto da giovani miei compaesani impegnati da anni nella musica e che sapevano proprio poco di Califano. Ora suonano le sue musiche con grande entusiasmo ed hanno realizzato arrangiamenti davvero gradevoli. Adesso apprezzano Califano e la sua storia, la sua vita che “va veloce come il vento”, come diceva lui. Ne è nato uno spettacolo che non è solo l’ esecuzione di canzoni e di monologhi che recito. Cerca di essere un giusto tributo ad un autore raffinato, malinconico, romantico ed appassionato”


L' inizio della serata è previsto alle 20.30
Lo spettacolo inizia alle 22.30
Informazioni e prenotazioni :
Marine Village
Villaggio Tognazzi
Via Litoranea 10.100
Tel 06 91908178
Organizzazione : Diana Giorgio tel 335 6662501

_________________________________________________________________________________________


Home Page | Introduzione di Fulvio | Presentazione di Severino | NOTIZIE Anagrafiche | OPERE torremaggioresi | English page | La CULTURA | Vignette e Articoli | ALTRA informazione | Ricordiamoci di Severino | Tornei calcio e calcietto | La Cantina | La Mostra | Il Museo della memoria contadina? | Il Borgo antico | I video nel sito | Viaggi...per i Fontanari | pagelle scolastiche | IMMAGINI | CURIOSITA' | Biblioteca comunale | Museo Civico | salute e territorio | Servizi giornalistici "speciali" 1983-2008 | Lo Scoutismo a Torremaggiore | opere in cd-rom | utilità | Poesie | ARCHIVIO FOTOGRAFICO | Riproduzioni fotografiche | L'Olivo Peranzana | Indice delle opere di Severino | le opere di Severino | Cronache di guerra e anni successivi | Assai toccata da così gran ruìna...1627 | I PERSONAGGI | LAVACCA e LAMEDICA | I MESTIERI | Cultura e Arte | Torremaggioresi Emeriti | Opere di Autori vari | La Squadra del Bar Sport..e altre Squadre | Torremaggiore Calcio | Lo Sport | COM'ERA nel.... COM'E 'nel.... | Ricordi, Usi, Costumi e Ricette | I Diari di Severino | Torremaggioresi nel mondo | museo e opere di Giacomo Negri | Le Tessere | Materiale De VITO | C'era una volta in arte, musica e spettacolo | Le Tesi su Torremaggiore | Reperti e Testim.ze Severino | Reperti e Testimonianze varie | I Reperti..ROTTAMATI | Libro sulle Masserie | Le MASSERIE | foto Fontanari tra due maggio2007-2008 | email al Sito | Positività torremaggiorese | comunicati USB | date da ricordare | Eventi cittadini | Il Pensiero Forte | Link consigliati | Libri consigliati | Musica consigliata | Villa CIACCIA: qualche cenno di Storia | Ricordi (musicali) fissati sulla carta | Partecipanti Corteo storico | La Villa comunale | Il Castello | Castel Fiorentino | DRAGONARA | Le Torri | Notizie storiche sull'Acquedotto pugliese | Santuario Fontana, Incoronazione Statua e Piazza,Ringhiera | Chiesa Madonna di Loreto e dell'Icona | Mappa generale del sito
Torna ai contenuti | Torna al menu